sabato 28 luglio 2018

L'INFINITO DENTRO




Ogni volta che il mio pensiero raggiunge l'infinito mi accorgo che è proprio li dove dovrei essere, proprio là in quell'immensità così profonda il mio canto si espande e trova la sua intonazione.
Sento che non appartengo a questo posto, so per certo che sono un miraggio programmato per restare bloccata in mezzo alle forme della materia e generare imput con il resto della coscienza di questo pianeta, ma questo non è abbastanza per sentirmi appagata ed in pace! Ogni volta che cerco di capire chi sono, non so darmi un volto e non mi sento appartenere  nessun aggettivo, sento solo un lieve soffio di vento che mi attraversa, un vuoto che mi trascina a non essere niete e non appartenere a nulla. Quante volte mi sono sentita disorientata d'innanzi a questa risposta, amareggiata, ma ora proprio in questo istante mentre scrivo mi rendo conto che non devo essere niente per diventare tutto quello che potrei volere. Mi rendo conto che il non-essere è importante quanto l'essere. Non voglio più avere paura, non voglio sentirmi precipitare nel vuoto e avere paura! Basta! So cosa significa questa parola, so quanto per un essere umano sia dura vivere con la costante dell'avere paura, ed io inizio a rendermi conto di volere cadere nell'abissso a braccia aperte piuttosto che continuare ad essere bloccata dalla paura!! Perchè?!
Perchè se questo vuoto mi continua a perseguitare significa che mi appartiene, signgifica che è una mia creatura ed ora credo sia giunto il momento di raggiungerla per amarla! Amare quella parte da cui sono sempre scappata, da quel buco nero che mi ha sempre risucchiato all'improvviso strappandomi dalla mia vita a forza, per lasciarmi un senso di solitudine anche quando stavo in mezzo alle persone, pensavo di dovermi curare di dover sistemare un po la mia vita, di andare non so dove e fare chissà cosa .... un mucchio di falsità per rimediare senza dovermi per forza amare!
Ma la verità viene sempre fuori, aspetta solo un'occasione e poi arriva di getto per inghiottirmi così ferocemente come fa sempre quando continuo a non voler vedere: Mi vuoi amare questa volta?! Mi permetti di stare con te adesso o hai ancora paura ? Non fare così io sono solo la parte a cui non hai voluto dare il giusto posto. Sono triste , sono disperata, mi rinneghi continuamente, aiutami, stai con me. Io ti amo. Non cercarmi in altre persone, io sto qui dentro di te, in mezzo a quel vuoto. Lasciati cadere e raggiungimi!
Arrivo.....


Nessun commento:

Posta un commento